Bibliografia BIM

Ti trovi qui: BIM - Bibliografia BIM

testo

Titolo: il BIM - Guida completa al Building Information Modeling

Autore: Chuck Eastman - Paul Teicholz - Rafael Sacks - Kathleen Liston

Edizione italiana a cura di: Giuseppe M. di Giuda - Valentina Villa

Editore: HOEPLI

Questo manuale, scritto da menti autorevoli nel campo delle costruzioni come Giuseppe Martino Guida, Valentina Villa, Chuck Eastman, Paul Teicholz, Raphael Sacks e Kathleen Liston spiega pedissequamente che cosa sia il BIM (Building Information Modeling).

Il BIM è il tramite necessario attraverso cui comprendere, valutare e studiare l’intero ciclo di vita di una particolare opera. Partendo dal progetto iniziale il BIM, che non è uno strumento, bensì un modello da adottare e seguire, consente all’esperto di monitorarne la costruzione e di seguirne anche la demolizione e la necessaria e conseguente dismissione.
Il BIM consente di approfondire aspetti come la geometria di un progetto; i materiali che devono essere utilizzati per la sua realizzazione; la struttura portante; tutte quelle che devono essere le caratteristiche termiche e anche le prestazioni energetiche, tutti gli impianti; gli aspetti legati alla sicurezza e alla manutenzione; i costi; il ciclo di vita e, alla fine, la demolizione e la dismissione.
Attraverso il BIM, la cui messa a punto si basa sull’utilizzo di sofisticati software come il BIM Authoring e il BIM tools, è possibile realizzare un modello virtuale del progetto che fornisca, realisticamente, dati fondamentali alla messa in opera.
Quella del BIM è davvero una grande novità nel campo dell’edilizia e adesso, finalmente, un manuale in lingua italiana spiega nel modo più chiaro ed esemplificativo possibile il campo di applicazione del BIM e la grande influenza che questo processo ha nel campo delle costruzioni, modificando e trasformando i processi aziendali.
Nel libro, infine, si fa riferimento anche ai Paesi che già operano attraverso il BIM e, a tal proposito, vengono presentate all'utente schede particolarmente esaustive con le norme tecniche, i report applicativi e le norme guida applicate in ciascun Paese.
Questa edizione italiana del testo di riferimento internazionale sul BIM è nata dall'esigenza, condivisa con gran parte del mondo della progettazione e produzione edilizia, di fornire al panorama della committenza pubblica o privata, delle professioni e delle imprese, un volume che fosse capace di mettere in evidenza la grande novità rappresentata dall'adozione del BIM all'interno dei propri processi ideativi, produttivi e gestionali.

 
 
 

Titolo: BIM e Project Management - Guida pratica alla Progettazione Integrata

Autore: Andrea Ferrara - Eva Feligioni

Editore: HOEPLI

Il mondo delle costruzioni assiste oggi ad un profondo e rivoluzionario cambiamento caratterizzato dall'implementazione del Building Information Modeling (BIM) negli asset dei processi organizzativi.

In questo scenario il presente testo, rivolto ai professionisti e studiosi del settore, descrive gli strumenti da adottare nella progettazione, costruzione e gestione di un'opera, sostenendo l'innovazione come opportunità per lo sviluppo del processo produttivo. Attraverso la presentazione di un caso di studio, gli autori approfondiscono le tecniche e le procedure del BIM e del Project Management: dalla pianificazione del progetto alla modellazione architettonica, strutturale e impiantistica; dall'analisi di tempicosti delle lavorazioni alle attività di gestione del costruito.

Analizzando i vantaggi operativi ed economici propri della progettazione integrata, il libro si sofferma sui meccanismi di interoperabilità e condivisione dei dati, nonché sulla necessità di adeguare i flussi di lavoro interni alle aziende e alle Pubbliche Amministrazioni, a seguito del recepimento della Direttiva 2014/24/UE e della revisione del Codice dei Contratti Pubblici.

 
 
 

Titolo: Il BIM per la gestione dei patrimoni immobiliari - Linee guida, livelli di dettaglio informativo grafico (LOD) e alfanumerico (LOI)

Autore: Giuseppe M. Di Giuda - Sebastiano Maltese - Fulvio Re Cecconi - Valentina Villa

Editore: HOEPLI

La modellazione informativa si sta affermando come metodologia per la gestione integrata del patrimonio immobiliare e come strumento per il Facility Management (FM).

Questo volume si apre con un confronto delle principali linee guida internazionali per l'utilizzo del BIM nel FM e illustra l'implementazione della metodologia BIM nei processi aziendali, affrontando la tematica a partire dall'analisi preliminare fino alla gestione dei contratti, ai piani di manutenzione, alla documentazione e alle modalità di scambio dati.

L'implementazione del BIM in azienda è qui intesa come ottimizzazione e sistematizzazione dei processi già esistenti. 
Il volume è ricco di workflow che hanno lo scopo di semplificare i processi e di strutturare il flusso informativo garantendo la coerenza dei dati, la collaborazione tra i soggetti e l'aggiornamento costante del sistema 'modello BIM-Database' che diventa modello di Asset Information Management (AIM). Vengono presentate le regole di modellazione e descritte le modalità di integrazione del modello AIM con il database associato per la gestione del FM.

Il volume è corredato da un esempio applicativo: la linea guida proprietaria RAI BIM, finalizzata alla gestione del patrimonio sia in termini di strategie di intervento sia per la gestione dei contratti di progettazione, nuova costruzione, manutenzione ordinaria e straordinaria.

 
 
 

Titolo: Come redigere il Capitolato informativo secondo la metodologia BIM

Autore: Andrea Ferrara - Eva Feligioni

Editore: HOEPLI

A seguito dell'entrata in vigore del D.M. 560/2017, il BIM, Building Information Modelling, è divenuto obbligatorio per la progettazione, costruzione e gestione delle opere pubbliche. In uno scenario normativo in costante evoluzione, il presente testo raccoglie e compara i contenuti informativi espressi da specifiche tecniche nazionali e internazionali, al fine di fornire un quadro completo sulle procedure da attuare per l'esecuzione di una gara BIM. Attraverso l'analisi di normative dedicate come le BS PAS 1192, le specifiche tecniche NBIMS-US e le UNI 11337, il libro si configura come un compendio di nozioni, esempi e applicazioni indispensabili per la gestione informativa della commessa. L'illustrazione dettagliata del Capitolato Informativo e del relativo Piano di Gestione Informativa, introdotti entrambi dalla norma UNI 11337:2017, diviene il punto di partenza per la definizione di contenuti ben più ampi, come il BIM Execution Plan, la Common Data Environment, i BIM Use e i sistemi di classificazione di prodotti e processi, quali le tabelle OmniClass e Uniclass 2015.

 
 
 

Titolo: BIM: metodi e strumenti - Progettare, costruire e gestire nell'era digitale
Autore: Alberto Pavan - Claudio Mirarchi - Matteo Giani
Editore: Tecniche Nuove

Il BIM (Building Information Modelling) rappresenta per la filiera delle costruzioni la via maestra per l'ingresso nell'era digitale, fenomeno già in atto in tutti gli altri settori dei servizi e dell'industria e oggi di grande attualità con l'avvento dell'Industria 4.0. Questo libro vuole trasferire a tutti gli attori del settore il bagaglio di esperienza pratica e di ricerca accumulato dagli autori in anni di studio e lavoro sul tema della digitalizzazione, al fine di una cosciente acquisizione del metodo BIM e di una corretta introduzione dei suoi strumenti. Cos'è la programmazione a oggetti, come impostare correttamente un modello, come gestire i dati attraverso un Common Data Environment (CDE), quali funzioni svolgono il BIM Manager e il BIM Coordinator, così come la corretta interpretazione di acronimi quali 4D, 5D, 6D e 7D, rappresentano alcuni degli argomenti trattati in via teorica, ma soprattutto applicativa. Il testo raffigura l'introduzione pratica dello standard italiano sulla digitalizzazione del settore costruzioni (UNI 11337:2017) che tanto interesse sta suscitando sui tavoli normativi comunitari CEN e internazionali ISO: usi e obiettivi del modello, LOD per il restauro e per le attrezzature di cantiere, livello di sviluppo delle geometrie e delle informazioni (LOG e LOI), denominazione degli oggetti attraverso la semantica degli attributi, piattaforma collaborativa digitale per la gestione dei CDE, modello documentale e multimediale, modello di progetto e di rilievo e molto altro.

 
 
 

Titolo: BIM e Cantiere Digitale 4.0 - Il cantiere edile e infrastrutturale tra data analytics e internet of things

Autore: Angelo L.C. Ciribini, Davide Ghelfi , Giovanni Caratozzolo, Lavinia C. Tagliabue, Silvia Mastrolembo Ventura

Editore: Grafill

Il cantiere edile e infrastrutturale tra data analytics e internet of things

  • Dalla fabbrica 4.0 al cantiere 4.0: modelli di business per le imprese di costruzioni
  • il cantiere digitalizzato
  • il bim execution plan e il cantiere digitale
  • 4d information modeling & construction management
  • il field bim
  • il cantiere cognitivo
  • la realtà virtuale e la realtà aumentata per la gestione del cantiere
  • information management e construction management

Il Building Information Modeling (BIM) si sta diffondendo rapidamente nel settore della costruzione e dell’immobiliare, svolgendo, a cominciare dalla fase di progettazione, la funzione di far comprendere il valore del dato numerico, computazionale. Al contempo, esso mostra i propri limiti, indicando come, all’interno di applicazioni digitali che spaziano dalla Immersive Reality all’Internet of Things, il cantiere edile o infrastrutturale, inteso nelle sue molteplici declinazioni, stia progressivamente mutando la propria fisionomia.
Ciò richiede, peraltro, che si configurino apposite piattaforme digitali preposte alla pianificazione, alla organizzazione e alla gestione del cantiere, in grado di supportare i processi decisionali attraverso flussi informativi impostati sulle analitiche dei dati.
Il volume offre, da un lato, una base teorica e metodologica che concerne sia il cantiere stesso sia le singole organizzazioni ivi coinvolte (uffici di direzione dei lavori, imprese di costruzioni e di installazione, commissioni di collaudo, ecc.), mentre, da un altro canto, descrive le applicazioni operative in materia di 4D BIM, Field BIM, Internet of Things, Virtual Reality & Augmented Reality, allo scopo di far comprendere come ciò che conti per il Cantiere 4.0 o Cantiere Cognitivo, sia l’intelligenza che deriva dall’ecosistema digitale che ne orienta il governo.
La crescente disponibilità di nuove soluzioni tecnologiche puntuali finalizzate alla digitalizzazione del cantiere, nonché la embrionale realizzazione di ecosistemi digitali di supporto alla gestione del medesimo, mettono, comunque, in prospettiva, in risalto la necessità di affinare i modelli dei dati (numerici) e la struttura dei flussi (informativi).
Occorre, inoltre, in prospettiva, una volta consolidata la digitalizzazione del cantiere tramite processi decisionali semi-autonomi (o almeno di supporto alle decisioni), concepire la piattaforma digitale in stretta connessione tra la singola commessa (il singolo cantiere) e il sistema di controllo di gestione delle organizzazioni coinvolte (dalla committenza alla impresa contraente principale).
Il volume intende, quindi, aprire un percorso destinato, nel prosieguo, ad assumere caratteristiche sempre più ampie e innovative.

 
 
 

Titolo: BIM 3.0 dal disegno alla simulazione: nuovo paradigma per il progetto e la produzione edilizia

Autore: Carlo Argiolas - Riccardo Prenza - Emanuela Quaquero

Editore: Gangemi Editore

I disegni esistono per rappresentare l'edificio, le simulazioni esistono per anticiparne le prestazioni. Questo libro tratta di processi e nello specifico di Building Information Modeling, più comunemente conosciuto con l'acronimo di BIM. L'accezione completa di BIM rimanda ad una filosofia di processo in cui l'edificio viene "costruito", prima della sua effettiva realizzazione fisica, all'interno di un ambiente virtuale, attraverso la collaborazione ed i contributi di tutti gli attori coinvolti nel progetto come architetti, progettisti, consulenti, analisti energetici, contractor, fornitori, facility manager e proprietari. Caratteristica di questa filosofia è un approccio altamente strategico al processo ed al raggiungimento degli obiettivi di progetto in cui l'oggetto architettonico e le sue prestazioni possono essere valutati nella loro interezza già in fase di progettazione. La considerazione dell'edificio si sposta quindi dal semplice prodotto architettonico ultimato al suo intero life cycle. La nascita di questa filosofia di processo è dovuta alla sostanziale incapacità dei mezzi di progetto tradizionali di supportare il settore delle costruzioni di fronte alle complesse trasformazioni che caratterizzano il nostro tempo. Obiettivo dello studio è quello di inserire in prima istanza il Building Information Modeling all'interno di una narrazione capace di trasmettere gli esiti operativi del concetto di simulazione rispetto al paradigma tradizionale di progetto.

 
 
 
Realizzato da w-easy