Interpello n.6 del 15/07/2019 - Obbligo di predisporre misure di prevenzione collettiva

Ti trovi qui: News - Interpelli e circolari - Interpelli e circolari cantieri edili - Interpello n.6 del 15/07/2019 - Obbligo misure prevenzione collettiva
16-10-2019
Interpelli e circolari cantieri edili

Interpello n.6 del 15/07/2019 - Obbligo di predisporre misure di prevenzione collettiva

Misure di protezione collettiva e individuale

Quesito

La Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e Coordinatori della Sicurezza ha avanzato un quesito:

"Il datore di lavoro deve sempre predisporre obbligatoriamente misure di protezione collettiva, ai sensi dell’art. 148 c. 1 D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii, ovvero ha la facoltà di valutare caso per caso quali misure di protezione (collettiva o individuale) adottare?" 

Il soggetto chiede un chiarimento, in quanto "l’obbligo di cui art. 148 comma 1 del D.Lgs. 81/2008 risulta in contrasto con quanto indicato nell’art. 111 c. 1 let. a) del D.Lgs. 81/2008 smi per il quale il datore di lavoro, in caso di lavori in quota, deve dare priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale ma non l’obbligo di predisporle sempre".

Sintesi

Premessi gli articoli del D.Lgs 81/2008 ss.mm.ii.:

  • articolo 15 - Misure generali di tutela
  • articolo 75 - Obblighi d'uso
  • articolo 111 - Obblighi del datore di lavoro nell’uso di attrezzature per lavori in quota
  • articolo 148 - Lavori speciali

Da una attenta analisi del quadro normativo la Commissione ritiene che non sussiste alcun ”contrasto” tra gli articoli 148 e 111 del decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008.

Interpello n.6 del 15/07/2019 - Obbligo misure di prevenzione collettiva

 
 
 
21-03-2016
Interpello n. 3 del 21/03/2016 - Modalità di redazione del POS
Realizzato da w-easy