Cosa cambia nel Testo Unico dopo il Jobs Act

Ti trovi qui: News - Normativa - Normativa cantieri edili - Cosa cambia nel Testo Unico dopo il Jobs Act
18-01-2016
Normativa cantieri edili

Cosa cambia nel Testo Unico dopo il Jobs Act

jobs-act-e-testo-unico

L’analisi di quello che è cambiato è riassunto in una recente circolare del CNI - Consiglio Nazionale degli Ingegneri - (Circ. 12 gennaio, n. 649, denominata “Le modifiche apportate dal d.lgs 151/2015 al Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro d.lgs. 81/2008″).

Il documento elenca e descrive in maniera analitica i cambiamenti intercorsi con il decreto attuativo del Jobs Act. 

Ecco un sintetico elenco delle modifiche analizzate dal CNI nella sua delibera-guida:

  • Art. 3 CAMPO DI APPLICAZIONE
  • Art. 5 COMITATO PER L'INDIRIZZO E LA VALUTAZIONE DELLE POLITICHE ATTIVE E PER IL COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE ATTIVITÀ DI VIGILANZA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
  • Art. 6 COMMISSIONE CONSULTIVA PERMANENTE PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
  • Art.12 INTERPELLO
  • Art. 28 OGGETTO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI
  • Art. 29 MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI
  • Art. 34 SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
  • Art. 53 TENUTA DELLA DOCUMENTAZIONE
  • Art. 55 SANZIONI
  • Art. 69 DEFINIZIONI (relative alle attrezzature di lavoro) 
  • Art. 73 INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO (riferimento attrezzature di lavoro)
  • Art. 88 CAMPO DI APPLICAZIONE (riferimento cantieri temporanei e mobili)

Ritorna il comma originario dell’81/2008, inserito art. 88 «g-bis)che prevede che il titolo 4 Capo 1 non si applica ai lavori relativi a impianti elettrici, reti informatiche, gas, acqua, condizionamento e riscaldamento che non comportino lavori edili o di ingegneria civile di cui all'allegato X». 

  • Art. 98 REQUISITI PROFESSIONALI DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA
  • Art. 190 VALUTAZIONE DEL RISCHIO

cni circolare sicurezza jobs act e testo unico sicurezza

 
 
 
Realizzato da w-easy