Cantieri speciali

Ti trovi qui: Servizi - Cantieri speciali

Lo Studio Bizzotto mette la propria esperienza a disposizione delle aziende. Lo Studio si occupa di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili dove è necessario un processo educativo, attraverso il quale trasferire ai lavoratori ed agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione, le conoscenze e le procedure utili alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti e alla identificazione, riduzione e gestione dei rischi.

L'attività principale dell'informazione, formazione e addestramento è fornire indicazioni utili ed efficaci, trsmettendo ai lavoratori conoscenze e competenze con il fine di ottenere un metodo di comportamento e di lavoro che mettano in pratica regole e principi di una "buona" sicurezza sul lavoro.

Per tutelare efficacemente i lavoratori dai rischi di infortunio sul lavoro e malattie professionali è necessaria però la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti nel luogo di lavoro.

Indispensabili quindi, oltre alla verifica delle misure tecniche preventive, il coinvolgimento di tutto il personale attraverso percorsi di sensibilizzazione e formazione al tema della sicurezza sul lavoro.

Nasce così una cultura della sicurezza intesa come tutela della salute propria e degli altri soggetti, frutto di una educazione sociale atta a prevenire e controllare i rischi per la salute.

Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale esortava, con la Circolare n. 30 del 5/3/1998, la funzione strumentale della formazione quale: "misura di sicurezza fondamentale per l’acquisizione dei corretti comportamenti dei lavoratori, in particolare per far fronte ai rischi residui."

Espessamente previste dagli artt. 36 e 37 del D.Lgs 81/08 e ss. m.. e ii., l'informazione e la formazione giocano un ruolo fondamentale nella diffusione della sicurezza e rappresentano un mezzo efficace di prevenzione dai rischi.

 TITOLO III Articolo 73 – Informazione, formazione e addestramento

 1. Nell’ambito degli obblighi di cui agli articoli 36 e 37 il datore di lavoro provvede, affinché per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori incaricati dell’uso dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e un addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza relativamente:

a) alle condizioni di impiego delle attrezzature;

b) alle situazioni anormali prevedibili.

2. Il datore di lavoro provvede altresì a informare i lavoratori sui rischi cui sono esposti durante l’uso delle attrezzature di lavoro, sulle attrezzature di lavoro presenti nell’ambiente immediatamente circostante, anche se da essi non usate direttamente, nonché sui cambiamenti di tali attrezzature. […]

4. Il datore di lavoro provvede affinché i lavoratori incaricati dell’uso delle attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari di cui all’articolo 71, comma 7, ricevano una formazione, informazione ed addestramento adeguati e specifici, tali da consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possano essere causati ad altre persone. […]

L’attività di formazione deve porre al centro dell’attenzione le esperienze quotidiane di lavoro per far emergere tutte le conoscenze necessarie per individuare e valutare i rischi presenti nei luoghi di lavoro e, soprattutto i comportamenti più opportuni per eliminarli e/o controllarli, integrando le conoscenze mancanti, carenti o distorte.

 
 
 
2018
Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto

Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto

L'INAIL pubblica un quaderno tecnico per i cantieri temporanei e mobili sui sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto

 
2017
Attività in quota su linee elettriche aeree

Attività in quota su linee elettriche aeree

L'INAIL pubblica una linea guida contenente gli indirizzi operativi per la prevenzione del rischio di caduta nei lavori in quota durante le attività su linee elettriche aeree

 
 
 
 
2016
7 regole per i lavoratori su linee elettriche ordinarie - Vademecum

7 regole per i lavoratori su linee elettriche ordinarie - Vademecum

Il SUVA (INAIL svizzero) pubblica un Vademecum sulle sette regole vitali per chi lavora sulle linee elettriche ordinarie

 
2014
Guida operativa per la sicurezza degli impianti elettrici

Guida operativa per la sicurezza degli impianti elettrici

Manuale di approfondimento redatto da ITACA riguardante la sicurezza degli impianto elettrici di cantiere

 
 
 
 
2017
Lista di controllo - Rischio eletticità nei cantieri

Lista di controllo - Rischio eletticità nei cantieri

Il SUVA pubblica una lista di controllo per individuare i pericoli e valutare il richio elettrico

 
27 Feb 2018
Il rischio di crollo di tralicci e piloni

Il rischio di crollo di tralicci e piloni

Alcune riflessioni su un problema dimenticato (o quanto meno trascurato)

 
2016
Sette regole vitali per chi lavora sulle linee elettriche ordinarie

Sette regole vitali per chi lavora sulle linee elettriche ordinarie

Il SUVA (INAIL svizzero) pubblica un opuscolo che individua le sette regole vitali per i lavoratori addetti alle linee elettriche ordinarie

 
2014
Verifiche per ridurre il rischio elettrico nei cantieri

Verifiche per ridurre il rischio elettrico nei cantieri

Documento elaborato dall'ASL di Milano al fine di individuare i principali rischi elettrici e le misure di prevenzione e protezione da adottare nei cantieri

 
 
 
 
 
15 Feb 2019
Interpello n. 2 del 15/02/2019 - Esposizioni sporadiche all'amianto

Interpello n. 2 del 15/02/2019 - Esposizioni sporadiche all'amianto

Risposta al quesito relativo all'applicazione, per l'attività degli Enti ispettivi, della Circolare Orientamenti pratici per la determinazione delle esposizioni sporadiche e di debole intensità (ESEDI) all'amianto nell'ambito delle attività previste dall'art. 249 c. 2 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106

 
30 Ago 2016
Circolare n. 28 del 30/08/2016 - Procedure di lavoro per prevenzione rischio di caduta dall'alto

Circolare n. 28 del 30/08/2016 - Procedure di lavoro per prevenzione rischio di caduta dall'alto

Circolare n. 28/2016 del 30/08/2016 - Indirizzi operativi per la redazione di specifiche procedure per la scalata, l'accesso, lo spostamento, il posizionamento, nonché il recupero del lavoratore non più autosufficiente: prevenzione del rischio di caduta dall'alto nelle attività non configurabili come lavori sotto tensione su elettrodotti aerei

 
07 Lug 2016
Circolare n. 21 del 07/07/2016 - Rilascio autorizzazioni lavori sotto tensione

Circolare n. 21 del 07/07/2016 - Rilascio autorizzazioni lavori sotto tensione

Circolare n. 21/2016 del 07/07/2016 - Oggetto: Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro della Salute del 4 febbraio 2011 "Definizione dei criteri per il rilascio delle autorizzazioni di cui all'articolo 82, comma 2, lettera c), del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.

 
12 Mag 2016
Interpello n. 10 del 12/05/2016 - Gestione amianto negli edifici

Interpello n. 10 del 12/05/2016 - Gestione amianto negli edifici

Risposta della Commissione in merito alla Legge 27 marzo 1992 n. 257 ed al DM 6 settembre 1994 in tema di gestione dell'amianto negli edifici

 
 
 
 
Realizzato da w-easy