I fatti di Torino del 3 giugno 2017, in occasione della finale Champions League in cui la folla viene colta da panico, e gli episodi terroristici focalizzati a colpire soggetti partecipanti a eventi e manifestazioni particolarmente affollate, accaduti in tutta Europa negli ultimi 2 anni, hanno puntato l'attenzione sulla sicurezza nelle pubbliche manifestazioni.

Le Circolari del Ministero dell'Interno:

danno indicazioni di carattere operativo sulle le condizioni inprescindibili di sicurezza e sui criteri per la redazioni di modelli organizzativi di mitigazione del rischio nelle pubbliche manifestazioni.

Le Circolari richiamano l'attenzione su:

  1. l'iter procedurale da seguire in vista delle svolgimento di una manifestazione: distinzione tra riunioni e manifestazioni in luogo pubblico di cui all'art. 18 T.U.L.P.S., che comportano in capo agli organizzatori l'onere di preavviso al Questore, e le manifestazioni di pubblico spettacolo, soggette ad un regime autorizzativo
  2. gli adempimenti che ciascun soggetto deve mette in atto
  3. all'interno di una cornice di sicurezza sia in termini di SAFETY che di SECURITY.

SAFETY: dispositivi e misure strutturali a salvaguardia dell'incolmutà delle persone

  • capienza delle aree per la valutazione del massimo affollamento
  • separazione dei percorsi di accesso e deflusso
  • piani di  emergenza ed evacuazione
  • suddivisione dell'area in settori per le emergenze
  • piano di impiego degli operatori
  • spazi di soccorso
  • spazi e servizi di supporto accessori
  • assistenza sanitaria
  • impianto di diffusione sonora e/o visiva
  • provvedimenti di divieto di somministrazione alcolici e bevande in bottiglie di vetro e lattine

SECURITY: servizi di ordine e sicurezza pubblica

  • attività informativa
  • sopralluoghi e verifiche congiunte, mappatura dei sistemi di video sorveglianza e collegamento alla sala operativa delle questure
  • attività di prevenzione e controllo del territorio
  • servizi di vigilanza ed osservazione (steward)
  • protezione delle aree mediante controlli e bonifiche
  • aree di rispetto e prefiltraggio per i controlli
  • sensibilizzazione degli operatori

 

Gli ORGANIZZATORI hanno l'obbligo di effettuare la valutazione del rischio del contesto ad hoc secondo un "approccio flessibile".

L'analisi del contesto deve essere SELETTIVA e ADATTATIVA al fine di rispondere alla effettiva esigenza di un rafforzamento delle misure di sicurezza e non ispirarsi a logiche astratte ed essere la mera applicazione di uno schema.

L'adozione di misure di sicurezza adeguate allo svolgimento di ciascuna pubblica manifestazione richiede l'individuazione delle cosiddette "vulnerabilità" .

La Prefettura di Roma, ha elaborato un utile strumento di supporto per i provvedimenti di safety da adottare nella gestione delle pubbliche manifestazioni.  Gli eventi sono stati classificati in base a tre livelli di rischio rispetto ai quali vengono forniti suggerimenti su come calibrare le misure di sicurezza. Lo strumento consiste in una Linea Giuda allegata alla Circolare Morcone del 28 luglio 2017 del Gabinetto del Ministro.

In data 18 luglio 2018 è stata emanata la Circolare Piantedosi del Ministero dell'interno che aggiorna i "Modelli organizzativi atti a garantire i livelli di sicurezza per le pubbliche manifestazioni". La Circolare intende semplificare e chiarire le strategie operative da adottare nei modelli organizzativi di mitigazione del rischio. Le nuove disposizioni contengono una Linea giuda che aggiorna e sostituisce la precedente.

 
 
 

Circolare 18 luglio 2018: sicurezza nelle manifestazioni pubbliche

Il Ministero dell’Interno ha emanato in data 18 luglio 2018 la Circolare 11001/1/110/(10) a firma del Capo di Gabinetto Prefetto Matteo Piantedosi. La Circolare fornisce indicazioni e chiarimenti sulle misure atte a garantire alti livelli di sicurezza nelle pubbliche manifestazioni.

Circolare 18 luglio 2018: linea guida misure di contenimento del rischio

La Circolare 11001/1/110/(10) del Ministero dell’Interno emanata in data 18 luglio 2018 a firma del Capo di Gabinetto Prefetto Matteo Piantedosi contiene in allegato una “Linea guida per l’individuazione delle misure di contenimento del rischio in manifestazioni pubbliche con peculiari condizioni di criticità”.

Palchi e pedane nelle manifestazioni pubbliche: aspetti normativi

Il DM 18 dicembre 2012 elimina il limite di altezza di 0,80 m per le pedane e i palchi quale limite rilevante ai fini della esclusione delle pubbliche manifestazioni in cui questi sono presenti dal campo di applicazione previsto dal DM 19 agosto 1996 relativo alle manifestazioni in presenza di pubblico spettacolo.

Circolare 28 luglio 2017: sicurezza nelle manifestazioni pubbliche

Il Ministero dell’Interno ha emanato in data 28 luglio 2017 la Circolare 11001/110(10) a firma del Capo di Gabinetto Prefetto Mario Morcone. La Circolare fornisce indicazioni e chiarimenti sulle misure atte a garantire alti livelli di sicurezza nelle pubbliche manifestazioni, sia in termini di security che di safety.

 

Circolare 28 luglio 2017: linee guida misure di safety

La Circolare 11001/110(10) del Ministero dell’Interno emanata in data 28 luglio 20187 a firma del Capo di Gabinetto Prefetto Mario Morcone contiene in allegato le Linee guida per i provvedimenti di safety da adottare nei processi di governo e gestione delle pubbliche manifestazioni.

Palchi per spettacoli ed eventi similari

L'INAIL pubblica uno strumento tecnico per favorire la conoscenza, lo studio e l'analisi dei palchi per spettacoli musicali

Circolare 19 giugno 2017: misure di safety e manifestazioni pubbliche

Il Ministero dell’Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco, ha emanato in data 19 giugno 2017 la Circolare n. 11464 a firma del Capo Dipartimento Prefetto Bruno Frattasi.

Circolare 7 giugno 2017: sicurezza nelle manifestazioni pubbliche

Il Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha emanato in data 7 giugno 2017 la Circolare n. 555 a firma del Capo della Polizia Franco Gabrielli.

 
Realizzato da w-easy